piletti e sifoni per doccia wavin emù

giovedì 14 novembre 2019

Tutte le risposte alle tue domande sui sifoni doccia

Il sifone è un componente idraulico estremamente importante, anche se alle volte dimenticato. Con questo articolo vogliamo rispondere alle domande più frequenti sul sifone doccia, dall’installazione, alla pulizia, passando per la manutenzione.

1. Come funzionano i sifoni?

Il sifone è fondamentale per assicurare il corretto deflusso dell’acqua all’interno degli scarichi. Posizionato solitamente sotto il piatto, il sifone doccia viene collegato a una tubazione - solitamente a forma di U - che permette di creare il “tappo idraulico” al passaggio dei cattivi odori provenienti dalle fognature, grazie alla presenza di acqua stagnante nella sua ansa.
Come ogni altro accessorio idraulico può essere scelto della forma e materiale più svariati (polipropilene, polietilene o abs). Ne esistono infatti diverse tipologie; tra i principali troviamo: i sifoni a “collo d’oca” a pozzetto di ispezione e a bottiglia. Inoltre la forma e il materiale dipendono dalla posizione dello scarico che può essere a parete, a pavimento o basarsi su canalette.

2. Come installare il sifone doccia?

L’installazione del sifone doccia è un’operazione estremamente semplice e veloce, ma delicata. Se effettuata in modo frettoloso può causare numerosi danni (come infiltrazioni).
Proprio per questo motivo è necessario affidarsi solo a installatori professionisti.

La premessa necessaria è che siano chiaramente rispettati i requisiti basilari, come la pendenza del pavimento per favorire il deflusso dell’acqua, e la tipologia di sifone scelta in modo adeguato in base alla portata idrica dello scarico.

Di seguito i passaggi principali per l’installazione per un sifone doccia a pavimento.
  • Una volta collegato il sifone al tubo di scarico è necessario verificarne la tenuta.
  • Successivamente fissare la piletta e posizionare la guarnizione, prima di collegarla al piatto doccia o sul foro di scarico.
  • Successivamente inseriamo la griglia e il tappo, stringendo la ghiera di serraggio filettata prima di posizionare il cestello, la griglia e la calotta (o tappo).

3. Come pulire il sifone doccia?

Il sifone doccia può essere soggetto a diverse ostruzioni a causa delle piccole particelle che bloccano il deflusso dell’acqua. Se notiamo che l’acqua della nostra doccia non defluisce normalmente, significa che il sifone è intasato e necessita quindi di essere pulito.

Il consiglio è quello di eseguire una pulizia costante e accurata, per salvaguardare una maggiore igiene, una lunga durata delle tubature ed evitare danni irreversibili.

Per pulire lo scarico della doccia i passaggi da seguire sono estremamente semplici ma delicati.
  1. Rimuovi del tappo dal piatto doccia;
  2. Rimuovi la griglia;
  3. Estrai il bicchiere del sifone che sarà sporco;
  4. Pulisci con acqua corrente la conduttura sottostante;
  5. Pulisci accuratamente il bicchiere, rimuovendo tutte le parti organiche;
  6. Riposiziona tutte le componenti idrauliche.

4. Come evitare il cattivo odore dal sifone doccia?

Una delle esperienze peggiori è entrare nel proprio bagno e sentire cattivi odori provenienti dagli scarichi fognari della doccia.

Per evitare questi inconveniente la soluzione sta nello scegliere degli scarichi sifonati di qualità.

A integrazione delle linee di scarico Wavin Emù, proponiamo una nuova gamma di pilette doccia - versione alta con battente idraulico 50 mm e versione ribassata con battente idraulico 30mm - in grado di fornire performance elevate.

Il sifone doccia Wavin garantisce:
  • Migliore ispezionabilità
  • Ingombri ridotti
  • Flusso ottimizzato
  • Robustezza
  • Maggiore tenuta

Fare la doccia deve essere un piacere, scegli il sifone doccia più adatto alle tue esigenze. Solo i veri professionisti scelgono i prodotti Wavin!

 

 

 

Iscrivi alla Newsletter Wavin Italia

 



Condividi questa pagina


X
Questo sito utilizza i cookies. Proseguendo nella navigazione del sito ci autorizzi a utilizzare i cookies.
Accetto