martedì 10 novembre 2020

Perché sempre più installatori passano ai test di pressione con aria?

Dai grandi edifici commerciali in Olanda ai bagni modulari in Danimarca, appaltatori e installatori di impianti idraulici in tutta Europa stanno passando dai test di pressione con acqua alle prove di pressione con aria. Scopri cosa c'è dietro questo movimento e se continuerà a diffondersi.

Per decenni, in tutta Europa, la pressione dell'acqua è stata il metodo prevalente per i test di tenuta degli impianti idraulici. L'opinione comune nell'industria edile era che il test di pressione con aria è semplicemente troppo pericoloso, poiché il test con una pressione troppo alta può portare a incidenti e danni alla proprietà.

Nonostante questo antiquato luogo comune, alcuni costruttori si affidano sempre di più ai test della pressione con aria. Don Elworthy, Senior Contracts Manager presso Panks Engineers Ltd nel Regno Unito, è uno di loro. Fa specifica richiesta di eseguire i test di pressione con aria durante la costruzione di tutte le nuove costruzioni commerciali.

"Fino a pochi anni fa, non c'erano molte indicazioni sui test di pressione con aria e le persone utilizzavano fino a 12 bar", afferma Don. “Questo è decisamente troppo pericoloso, ed è per questo che ci sono stati incidenti. La verità è che, con personale qualificato che segue scrupolosamente le linee guida specificate nella dichiarazione del metodo, i test di pressione con aria possono essere eseguiti in modo sicuro e accurato".

Controllo di qualità nella produzione

Modulbad, un'azienda di bagni prefabbricati in Danimarca, utilizza i test di pressione con aria da 30 anni come parte del processo di controllo della qualità. Ogni cabina che producono viene sistematicamente controllata per rilevare eventuali perdite.

"L'esposizione all'acqua durante la produzione può danneggiare la vernice, le piastrelle e i tubi", afferma il direttore delle vendite Finn Bjorn-Hansen. “Il test di pressione con aria garantisce che le cabine siano completamente pulite e asciutte quando le spediamo. Inoltre, poiché immagazziniamo le cabine all'esterno prima della spedizione, possiamo evitare il rischio congelamento dei tubi durante lo stoccaggio. Il test della pressione con aria ci aiuta a fornire la qualità superiore per cui sono noti i nostri bagni prefabbricati. "

Modulbad si impegna per la migliore qualità nel mercato danese. Questo è il motivo per cui Finn consiglia anche agli installatori di unità Modulbad di eseguire loro stessi i test di pressione con aria.

"Lo vediamo come un metodo più sicuro, anche da parte loro, una volta installate le unità", spiega. "Se gli installatori possono ridurre il rischio di perdite e danni causati dall'acqua nel sito di installazione, anche questo è positivo per il nostro marchio."
Gli installatori possono ridurre il rischio di perdite e danni causati dall'acqua nel sito di installazione.

Più veloce e più facile negli edifici di grandi dimensioni

Nei Paesi Bassi, l'uso del test di pressione con aria è aumentato da circa 20 anni, da quando è stato introdotto il test di pressione con aria e le dimensioni dei nuovi edifici hanno iniziato a crescere notevolmente. Eric van der Blom, specialista sanitario presso Techniek Nederland, l'associazione commerciale olandese di fornitori di servizi tecnici e installatori, spiega:

“Man mano che i nuovi edifici si ingrandivano, diventava troppo difficile far scorrere l'acqua attraverso le condutture ogni settimana di costruzione. E' possibile eseguire il test di pressione con aria in una sezione dell'edificio alla volta e non è necessario eseguire i passaggi per rimuovere le bolle d'aria dall'acqua. Il test di pressione con aria consente di risparmiare tempo in generale ed è per questo che ha iniziato a prendere il sopravvento.

Oggi è così diffuso che abbiamo deciso di scrivere nuove linee guida pratiche per i test di pressione con aria ".

Le linee guida precedenti specificavano un solo livello di pressione per test: 10 bar per l'acqua e 8 bar per l'aria. Le nuove linee guida per il test con aria richiedono agli installatori di testare a due livelli di pressione: prima a 0,15 bar, poi, una volta che sono sicuri che i giunti siano a tenuta, di nuovo a 3 bar per la resistenza alla pressione.

"Il test di pressione con aria a 8 bar era dovuto al fatto che non sempre era considerato sicuro, ma è diventato molto più sicuro secondo le attuali linee guida", afferma Eric. "Adesso è più sicuro e più igienico non avere acqua nell'impianto. Inoltre, consente di risparmiare tempo e denaro per il lavaggio settimanale. Tutti questi vantaggi si sommano ed è per questo che gli installatori olandesi preferiscono i test di pressione con aria ".

Eric dice che le nuove linee guida olandesi sono abbastanza simili alle linee guida tedesche e si aspetta che altri paesi dell'UE le seguano.
Ora è più sicuro e più igienico non avere acqua nell'impianto durante l'installazione.
Vuoi saperne di più sui test di pressione con aria con i prodotti Wavin? Visita la pagina dedicata a Wavin Tigris K5.