impianti più sicuri con i test di pressione con aria

venerdì 28 agosto 2020

I vantaggi del test di pressione degli impianti con aria: un metodo più sicuro

In gran parte dell'Europa, gli impianti di distribuzione sanitaria sono tradizionalmente sottoposti a test di pressione utilizzando l'acqua. Tuttavia, secondo alcuni esperti, il test di pressione con l'aria può essere un metodo più sicuro, riducendo il rischio sia di legionella che di danni causati dall'acqua, soprattutto per le nuove costruzioni commerciali di grandi dimensioni.

Don Elworthy è un Senior Contracts Manager presso Panks Engineers Ltd nel Regno Unito. Panks si occupa di una vasta gamma di progetti, da grandi nuove costruzioni commerciali a ristrutturazioni e talvolta riparazioni residenziali. Sono specializzati nella costruzione di ospedali e scuole dove l'igiene e la pulizia regnano sovrane. Quando si specificano i metodi di test di pressione degli impianti, Don richiede sempre il test di pressione con aria durante la costruzione.

"Sezioniamo circa 50 metri di tubi alla volta e li testiamo man mano che la costruzione procede", spiega Don. “Lo facciamo in questo modo per due ragioni principali. In primo luogo, possiamo evitare tubi congelati o scoppiati in inverno. E in secondo luogo, ma soprattutto, perché eliminiamo il rischio di batteri della Legionella nei tubi."

Ridurre il rischio di legionella

Nel Regno Unito, la Legionella è controllata da sette società idriche che richiedono rapporti di valutazione del rischio di Legionella per ogni nuova costruzione nel paese. Don si assume la piena responsabilità di questi rapporti e la Legionella è sempre al primo posto. Se i tubi non vengono asciugati correttamente dopo il test della pressione con acqua, i batteri della Legionella possono svilupparsi.

“Quando si esegue il test di pressione con l'aria, è possibile saltare la fase di asciugatura che richiede tempo, ma anche essere certi al 100% che nessun batterio della Legionella è stato introdotto nei tubi durante la costruzione. Questo è particolarmente importante negli ospedali e nelle scuole che costruiamo ".

Alcuni appaltatori e installatori nel Regno Unito si assumeranno il rischio di una perdita se ciò significa che possono risparmiare tempo nel processo di costruzione. Non è un rischio che Don è disposto a correre.

“Insisto a fare test di pressione rigorosi. Questo non solo riduce la nostra responsabilità per danni, ma è anche uno dei nostri punti di forza più importanti per i nuovi clienti. Beneficiano di questo ulteriore livello di sicurezza in quanto possono essere certi che non subiranno perdite che potrebbero causare ulteriori danni alla loro risorsa."

Riduzione dei costi di responsabilità e danni

Nei Paesi Bassi, le perdite sono un argomento importante per le compagnie di assicurazione. Ogni anno vengono presentate 60.000 richieste di risarcimento assicurative per danni causati dall'acqua, ovvero un valore di circa 200 milioni di euro. Il 25% di questi danni sono causati dagli impianti di acqua potabile.

Eric van der Blom, è uno specialista sanitario presso Techniek Nederland, l'associazione commerciale olandese di fornitori di servizi tecnici, società di installazione e commercio al dettaglio tecnico. È strettamente coinvolto nella stesura di standard, linee guida pratiche e sistemi di garanzia della qualità per gli impianti sanitari, compresi i test di pressione degli impianti di acqua potabile.

"Di recente abbiamo riscritto le linee guida pratiche per le installazioni di acqua potabile per le prove di pressione. Con edifici di grandi dimensioni, il test con acqua ti pone in un grande svantaggio perché devi sciacquare con acqua le condutture ogni settimana della costruzione. Questo costa molto tempo e denaro".

Poiché il test di pressione con l'aria viene eseguito in modo incrementale, consente di risparmiare tempo nel complesso. Ogni test di pressione con l'aria richiede un minimo di 130 minuti, rispetto ai soli 20 minuti necessari per ogni test di pressione con l'acqua. Tuttavia, se si aggiunge il tempo di preparazione di un test con l'acqua (il tempo necessario per far uscire tutta l'aria dal sistema) e il fatto che l'intera installazione deve essere lavata una volta alla settimana, il test con l'acqua risulta più laborioso e richiede molto più tempo.

“Il nostro punto di vista è che i test di pressione dovrebbero essere il più convenienti possibile, in modo che installatori e appaltatori diano loro la dovuta priorità. Ecco perché consigliamo di eseguire i test i pressione degli impianti con l'aria per le installazioni più grandi", afferma Eric. "In questo modo, speriamo di ridurre i sinistri assicurativi annuali dovuti a perdite degli impianti".

Rimuovendo una fonte d'acqua, gli installatori possono anche eliminare un rischio dal cantiere. I danni causati dall'acqua sono la seconda causa più frequente di perdita durante i progetti di costruzione e rappresentano una grande percentuale delle richieste di risarcimento Construction All Risk (CAR). I test di pressione con aria assicurano al 100% che le perdite non distruggeranno installazioni elettriche, nuovi pavimenti o nuovi muri a secco. Anche l'ambiente di lavoro diventa più sicuro.

Wavin Tigris M5 e Wavin Tigris K5, grazie all'esclusivo sistema ACOUSTIC LEAK ALERT, in caso di test di pressione con aria ti segnalano con un sonoro fischio i raccordi non pressati ed eventuali perdite. Guarda il video!


Condividi questa pagina


X
Questo sito utilizza i cookies. Proseguendo nella navigazione del sito ci autorizzi a utilizzare i cookies.
Accetto