lunedì 19 ottobre 2020

Gestione acque meteoriche: le 5 sfide che le città devono affrontare

Cosa vuol dire gestire al meglio le acque meteoriche? Significa favorire l’incremento della sostenibilità e ridurre i danni a edifici e infrastrutture. Scopriamo insieme quali sono le sfide che si trovano ad affrontare le città e quali sono le soluzioni offerte da Wavin.

Le sfide sono essenzialmente cinque:

  1. Inondazioni
    Assistiamo sempre più a forti piogge - brevi ma intense - che possono inondare le strade provocando ingenti danni ai tetti degli edifici e alle infrastrutture.

  2. Siccità
    Se da una parte assistiamo a eventi di piogge estreme, dall’altra si presenta il problema della siccità dovuta alla mancanza di precipitazioni per periodi prolungati, a scapito delle aree verdi come i parchi e gli alberi ai lati delle strade.

  3. Inquinamento delle acque superficiali
    I sistemi fognari delle nostre città non sempre sono adatte ad accogliere elevate portate di acqua. La conseguenza diretta è l’allagamento delle strade e il trasporto di rifiuti, carburanti, metalli pesanti e altri agenti inquinanti che contaminano le acque sotterranee e le acque di fiumi e mari.

  4. Esaurimento delle acque sotterranee
    La conseguenza diretta di lunghi periodi di siccità è l’inaridimento del e l’affondamento del terreno. È necessario quindi che l’acqua piovana venga raccolta per poi essere restituita al terreno per ripristinare i livelli delle acque sotterranee.

  5. Stress da calore
    Infine, lo stress da calore urbano può avere un grave impatto sulla salute pubblica, sul consumo di energia e sul comfort generale dei residenti. La soluzione è la creazione di aree verdi.

 

L’obiettivo di Wavin è quello di rendere le città sempre più resilienti al clima, quindi capaci di affrontare al meglio tutti i cambiamenti climatici.

Per ognuna di queste sfide Wavin ha una soluzione.


Gestione delle acque meteoriche: le soluzioni Wavin

Wavin fornisce soluzioni per tutte le fasi di smaltimento delle acque meteoriche: dalla raccolta al controllo, fino all’eliminazione degli agenti inquinanti dell’acque piovana.

Ripercorriamo brevemente il processo che segue l’acqua a terra e in che modo intervengono le soluzioni Wavin.

Le caditoie stradali Wavin Tegra Road Gully rappresentano la soluzione ideale per limitare e contrastare le inondazioni. Attraverso il filtro posizionato al loro interno, sono in grado di trattenere più sporcizia rispetto alle classiche soluzioni. L’acqua poi può essere indirizzata o ai sistemi di disoleazione Wavin Certaro, per un ulteriore pulizia, o direttamente alle unità di infiltrazione e attenuazione Wavin Q-Bic Plus.

Le unità Q-Bic Plus possono avere la triplice funzionalità:
  1. Accumulo momentaneo e infiltrazione, per il ripristino dei livelli delle acque sotterranee;
  2. Accumulo momentaneo e rilascio in fognatura, regolandone la portata;
  3. Accumulo e riuso, utile ad esempio per l’irrigazione durante i periodi di siccità.

Un ulteriore utilizzo delle Unità può essere la creazione di serbatoi di accumulo da posizionarsi sotto gli alberi, favorendo la creazione di aree verdi ombreggiate per mitigare lo stress termico

Vuoi saperne di più?
Guarda tutti i video dedicati alla gestione delle acque meteoriche!