venerdì 21 ottobre 2016

Ristrutturazione con Renova all'Isola della Giudecca

Oggi vi portiamo a Venezia e, più nello specifico, in una parte integrante della città e della sua storia: l’Isola della Giudecca. Essa presenta una lunga storia di ristrutturazione e costituisce l’ultima parte della laguna ad essere stata soggetta a bonifica.

Wavin Chemidro a Venezia

Foto presa da Wikipedia Di pjt56 Opera propria, CC BY-SA 3.0

È proprio da questo fantastico panorama dall’alto del campanile di San Giorgio Maggiore che vogliamo partire a raccontarvi un progetto che ci ha visti protagonisti. Il primo piano di un edificio risalente al 1956 ubicato nelle vie dell’Isola necessitava di un’opera di ristrutturazione: grazie all’utilizzo del pannello Renova, abbiamo garantito un sistema di climatizzazione radiante a pavimento, senza ricorrere alla soluzione estrema di demolizione della pavimentazione. Una ristrutturazione di 100 mq seguita dall’architetto Paolo Porcu e realizzata dall’installatore Lombardo Impianti, entrambi di Venezia.

Wavin Chemidro Renova Sistema Radiante a Pavimento

L’intera realizzazione ha richiesto 2 giorni di lavoro, necessari non tanto per l’installazione del sistema, quanto per l’opera di ristrutturazione che si è dimostrata piuttosto complessa. Il ricorso ad un prodotto quale il pannello Renova ci ha permesso di realizzare un massetto dello spessore di soli 31 mm (comprensivo di impianto radiante), installato, tramite pellicola di incollaggio, direttamente sul pavimento al fine di risparmiare sui costi di demolizione. Il raggiungimento di tale spessore è stato reso possibile grazie alla particolare conformazione delle nocche forate che permettono il completo annegamento del pannello nel massetto con uno strato sopra il tubo di soli 10 mm.

Il sistema Renova permette di realizzare un sistema a pavimento radiante che garantisce omogeneità e comfort termico a cui si aggiunge un plus tecnico: la bassa inerzia data dal basso spessore dell’impianto radiante e dall’alta conduttività termica dei massetti tipici degli impianti radianti.

Wavin Chemidro Renova Sistema Radiante a Pavimento

Bassa inerzia termica

La bassa inerzia termica si traduce in una migliore gestione dell’impianto e soprattutto riduzione dei consumi. Da test condotti da Wavin Italia presso il laboratorio accreditato CMR di Vicenza abbiamo verificato che un impianto con pannello Renova raggiunge la temperatura ottimale della superficie del pavimento in soli 20 minuti, contro le quasi 4 ore di un impianto a pavimento tradizionale con massetti più spessorati.

Altra caratteristica fondamentale del Pannello Renova è l’interasse di 50 mm come un normale pannello a nocche, e consente pertanto l’utilizzo del tubo multistrato Polystop del diametro di 17 mm.

Wavin Chemidro Renova Sistema Radiante a Pavimento

Tutte queste caratteristiche hanno portato ad un lavoro finito di qualità elevata che ha soddisfatto sia l’installatore Lombardo Impianti che l’architetto Paolo: il primo per la facilità di posa, il secondo per le prestazioni e risoluzioni di problematiche legate alla ristrutturazione che si sono dimostrate superiori alle aspettative.