Librerie Wavin BIM Revit

mercoledì 5 giugno 2019

Perché progettare con le librerie Bim? Le risposte di chi le usa ogni giorno!

Operare nel settore dell’edilizia , residenziale e non, significa dover sviluppare progetti di successo nonostante budget ridotti, manodopera limitata e tempi iper accelerati. Wavin è sempre dalla parte dei progettisti e installatori! Proprio per questo ha creato dei pacchetti per una progettazione idraulica con librerie Bim accurata, intuitiva e veloce.

Nel mondo della progettazione 3D, il Building Information Modeling (BIM) è l’elemento di giunzione tra le varie fasi del ciclo di vita di un progetto edilizio e i professionisti che operano al suo interno. Wavin grazie alle librerie BIM Revit personalizzate vuole supportare progettisti e installatori idraulici, dalla progettazione alla costruzione.

Per comprendere al meglio il mondo della progettazione idraulica con le librerie BIM abbiamo interpellato chi usa quotidianamente queste tecnologie.
Ecco 4 quesiti sulla progettazione idraulica con librerie BIM!

  1. Perché scegliere la progettazione BIM? Quali sono i vantaggi?

    La tecnologia BIM presenta numerosi vantaggi in termini di progettazione.
    Il più importante riguarda l’accuratezza del modello di installazione. Avere una distinta materiali sempre aggiornata garantisce un ordine del materiale affidabile. Aiuta inoltre ad individuare le eventuali problematiche già nella fase iniziale del progetto, aiutando a identificare i punti di maggiore criticità. Evidenzia, ad esempio, l’interferenza tra i vari impianti, essenziale in progetti complessi. Tutto ciò si traduce una riduzione dei possibili errori di installazione e, di conseguenza, in un risparmio in termini di costi totali - pari al 33% -, ed in termini di tempistiche pari al 50%.


  2. Come si posiziona Wavin all’interno del mondo BIM?

    Wavin ha creato diverse librerie BIM con le proprie gamme prodotti, introducendo all’interno di esse quella che viene chiamata “logica di assemblaggio”.


  3. Cosa significa nello specifico “logica di assemblaggio”?

    La logica di assemblaggio, anche espressa come “Intelligenza”, permette al progettista di creare il proprio impianto all’interno del mondo BIM senza l’utilizzo del Listino o Catalogo Tecnico.
    Possono essere inseriti all’interno del progetto solamente articoli effettivamente presenti all’interno del Listino vigente. Inoltre i raccordi, gli elementi indispensabili e difficili da creare e progettare vengono inseriti automaticamente senza che il progettista debba andare a sceglierli di volta in volta da un database o prendendo come riferimento un listino cartaceo. All’interno del progetto può essere inserito quindi solo ciò che, in quel preciso momento, esiste in gamma. Tutto questo si traduce in un risparmio di tempo sia per il progettista che per l’impresario.


  4. Quale supporto può garantire Wavin per il Progettista che vuole progettare con le librerie BIM?

    Wavin ha creato un canale YouTube dedicato con 14 Video Tutorial in grado di aiutare il professionista in tutte le fasi: dall’inserimento delle librerie all’interno del progetto, alla esecuzione dell’impianto.

    Per un supporto personalizzato relativo a problematiche di progetto gli esperti Wavin sono disponibili per una consulenza via Skype o TeamViewer.

    Infine Wavin collabora, da più di due anni, con un Partner Autodesk, organizzando corsi specifici per professionisti presso la propria Wavin Academy, con lo scopo di farli approcciare a questo nuovo mondo progettuale. Lo scopo è trasmettere l’importanza che può avere un modello di installazione accurato all’interno di qualsiasi Edificio o Struttura, non solo durante la sua creazione, ma anche in tutte le fasi di vita successive.


Sei pronto a rendere i tuoi progetti più performanti? Scarica gratuitamente le librerie Wavin Bim Revit!